Miv. Nuovo servizio di trasporto pubblico del Valdarno. Dall’11 giugno scatta l’orario estivo

619

A poco meno di un mese dall’avvio del servizio, è stato tracciato un bilancio del nuovo sistema di trasporto pubblico del Valdarno, il MIV, che tramite gli autobus consente di spostarsi da una parte all’altra della vallata, centri collinari compresi, ad orari cadenzati. L’obiettivo è quello di incentivare l’utilizzo dei pullman, lasciare le auto in garage e quindi ridurre l’inquinamento.
C’è innanzitutto da segnalare che con l’orario estivo le corse saranno orarie anche nel fondovalle ( e non ogni 30’). La rete di vallata risulta rinnovata al 90% ed è stata avviata prima della fine dell’anno scolastico per il necessario collaudo tra corse frequentate da studenti, lavoratori e passeggeri abituali. “Sono state recepite tutte le segnalazioni ed i suggerimenti per migliorare insieme l’offerta di servizi di mobilità – hanno spiegato alla Miv – . Il monitoraggio avviene attraverso strumentazione Gps a bordo dei bus in servizio.
Accolta inoltre la quasi totalità delle richieste, con alcune migliorie che sono già state attuate dopo due settimane dall’avvio. Altre prenderanno il via quando partirà l’orario estivo, l’11 giugno “. Alcuni nuovi percorsi consentono l’espansione del trasporto pubblico in zone che erano prive o molto carenti di servizio. I cittadini interessati sono stati quindi invitati a consultare la nuova mappa dei servizi per individuare le linee di interesse, disponibile sul sito mi-v.it. “Il nuovo sistema tariffario urbano è a tempo da e per tutte le località raggiunte dalle linee – hanno aggiunto i vertici della Miv – . Se il passeggero si sposta entro la rete non dovrà più preoccuparsi di un’origine e una destinazione, ma avrà accesso libero a tutta la rete”.
La riqualificazione delle fermate maggiormente utilizzate ed in prossimità di punti d’interesse è poi quasi ultimata. Si tratta di interventi che hanno consentito di migliorare l’accessibilità e la qualità dei punti di salita/discesa con nuove pensiline (la cui sostituzione ancora in corso). E’ stata poi effettuata una tracciatura di segnaletica orizzontale nelle fermate del bus e sugli attraversamenti pedonali.. ”Riconosciamo una carenza di informazioni orarie alle fermate in questo primo avvio, dovute a problematiche organizzative – hanno spiegato alla Miv -. Con l’inizio della programmazione estiva questa criticità sarà risolta”. In queste settimane si sono poi tenuti incontri illustrativi del nuovo servizio di trasporto presso tutti gli istituti scolastici superiori di San Giovanni e Montevarchi. Orientamento nella nuova rete, risposte a tutte le domande pervenute dagli studenti, analisi e quasi totale accoglimento di ogni richiesta di aggiornamento dei servizi. Sono stati poi incontrati
i sindacati dei lavoratori e dei pensionati.
A breve sono previsti incontri anche con grandi aziende di vallata per un’informativa definitiva su orari, offerta di mobilità pubblica e iniziative di welfare aziendale. Infine, nei mesti estivi, saranno convocate le amministrazioni per individuare interventi viari atti a migliorare il transito degli autobus (corsie preferenziali, regolazioni di fasi semaforiche ecc) e consentire così il rispetto della puntualità.