Sei Toscana presenta 6app, tutte le informazioni sui servizi a portata di smartphone e tablet

337

Tutte le informazioni sui servizi di raccolta dei rifiuti dei 104 Comuni della Toscana meridionale a portata di smartphone e tablet. E’ stata presentata 6App, la nuova app di Sei Toscana, realizzata in collaborazione con WitAPP, che da oggi è disponibile e scaricabile gratuitamente su Apple Store e Play Store.
“Un prodotto ad hoc sui servizi di Sei Toscana – commenta Marco Mairaghi, amministratore delegato di Sei Toscana – in grado di seguire le evoluzioni dell’azienda, partendo dalle esigenze e dall’ascolto dei cittadini”.
L’app è composta da diverse sezioni e funzioni. Nella sezione specifica di ogni “Comune”, è possibile conoscere tutti i servizi attivi: dal porta a porta (con i giorni e gli orari di conferimento), ai cassonetti stradali (con l’ubicazione di tutte le postazioni della differenziata geolocalizzate e raggiungibili attivando il navigatore satellitare di Google); dal centro di raccolta (con giorni e orari di apertura e rifiuti conferibili), allo sportello bolletta Tari (se gestito dalla società).
Sulla mappa è si possono anche vedere tutte le postazioni di raccolta di pile, farmaci scaduti, olio alimentare e indumenti usati, oltre ad eventuali servizi extra come, ad esempio, la stazione ecologica itinerante.
Grazie alla funzione “Segnalazioni” si instaura un rapporto diretto con il gestore, tramite l’invio di messaggi e la possibilità di fare segnalazioni allegando foto geolocalizzate, mentre con la funzione “Ingombranti” si potrà prenotare il ritiro a domicilio di ingombranti, sfalci e potature. Con la registrazione (indicando nominativo ed indirizzo di residenza) si attiva infine un servizio di notifiche che segnalerà eventuali variazioni ai servizi o avviserà delle tempistiche relative al conferimento (come nel caso del porta a porta) o al lavaggio stradale in tempo reale.
“L’app sarà implementata e sviluppata con nuove funzionalità nel corso del tempo – ha spiegato Alfredo Rosini, direttore generale di Sei Toscana – e pensiamo in particolare all’evoluzione verso la tariffa puntuale e sulla base delle richieste avanzate direttamente dagli utenti”.