San Giovanni festeggia il Patrono. Storia ed eventi

1107

Dopo la Notte Bianca continuano i festeggiamenti a San Giovanni che si appresta questo 24 Giugno, a celebrare il proprio Santo Patrono, San Giovanni Battista, che tra l’altro condivide con Firenze. Il clou dei festeggiamenti si terrà chiaramente per le vie del centro storico, dove a partire dalle ore 17:45 si svolgerà un corteo con i figuranti in costume che si concluderà con la celebrazione della messa alle ore 18:30 nella pieve consacrata proprio a San Giovanni Battista, in Piazza Cavour. Grazie alla ricerca storica condotta da Alvaro Tracchi nel 1999, si scoprono aspetti interessantissimi della storia della città natale di Masaccio e del suo Patrono. Con il passare degli anni San Giovanni incrementò la sua popolazione e vi vennero ad abitare molte nobili famiglie di Firenze che , d’accordo coi governanti di quella città, decisero di edificare una chiesa in onore di San Giovanni Battista, Patrono della Repubblica e del Castello. Pertanto nel 1312 fu costruita la Pieve e fu stabilito che divenisse parrocchia delle stesse famiglie fiorentine. La città nel frattempo cresceva anno dopo anno e assumeva sempre più peso politico all’interno della Repubblica di Firenze. La Pieve rappresentava il centro delle attività cittadine, che vivevano uno dei loro punti più alti dell’anno proprio il 24 Giugno in occasione della festa patronale. All’ora della Messa solenne lo storico campano del Palazzo d’Arnolfo chiamava a raccolta le varie autorità sotto il loggiato del palazzo stesso, sede del Vicariato, dove si formava il corteo. Durante la Messa avveniva l’offerta della cera ed il pievano contraccambiava donando ai convenuti un giglio o una rosa. Quindi si svolgeva una solenne processione per le strade del centro e, nel pomeriggio, al Vespro, seguivano vari festeggiamenti popolari. Ricreare la stessa atmosfera è senz’altro l’obiettivo più importante del comitato promotore di questa interessante iniziativa che contribuisce quindi ad aumentare il senso di appartenenza alla città del Marzocco.