Ondata di caldo: i consigli della Asl Toscana sud est

622

Allerta caldo oggi e nei prossimi giorni con temperature che potranno arrivare fino a 40 gradi in tutta la regione. E la Asl Toscana sud est rinnova l’appello all’attenzione e alla necessità di adottare comportamenti corretti per evitare i colpi di calore. L’invito è rivolto soprattutto ai pazienti “fragili”, cioè persone sopra i 75 anni, disabili, malati cronici o che fanno uso abituale di farmaci, i neonati e i bambini piccoli.
Nel caso si accusino i classici sintomi, che vanno dal mal di testa, alla debolezza, dalla confusione mentale, fino alla perdita di coscienza, bisogna chiamare il 118 e, nel frattempo, far distendere la persona in un luogo fresco, sollevarle le gambe, idratarla e bagnare viso e corpo.
Per evitare i rischi connessi all’eccessiva esposizione alle alte temperature i medici consigliano di non uscire nelle ore più calde del giorno, tra le 11 e le 17; limitare l’attività fisica; indossare indumenti leggeri, specie in fibra naturale e di colore chiaro, proteggendosi con cappelli e occhiali da sole; scegliere le prime ore del mattino per areare i locali dell’abitazione; rinfrescare l’ambiente con ventilatori o condizionatori, senza abbassare eccessivamente la temperatura rispetto all’esterno per non incorrere in sbalzi termici, e l’abitacolo dell’auto prima di mettersi in viaggio. Infine consumare cibi leggeri, preferibilmente frutta e verdura, pesce e gelati, meglio se in piccoli pasti frazionati durante la giornata.
Per chi fa uso di medicinali si ricorda che devono essere conservati a una temperatura inferiore ai 30 gradi e comunque lontano da fonti di calore che potrebbero potenziare l’effetto in particolare di quelli per la cura dell’ipertensione e di molte malattie cardiovascolari. E’ opportuno inoltre controllare più spesso la pressione arteriosa e, se occorre, richiedere il parere del proprio medico.