Cavriglia celebra il 75esimo anniversario degli Eccidi Nazifascisti

420

Cavriglia, come ad ogni inizio estate, si appresta a celebrare l’anniversario degli Eccidi Nazifascisti perpetrati tra il 4 e l’11 luglio 1944 quando 192 uomini vennero uccisi in una serie di terribili massacri messi in atto dall’Unità Hermann Goering della Wehrmacht nelle cinque frazioni del Comune: Castelnuovo dei Sabbioni, Meleto Valdarno, San Martino, Massa Sabbioni e Le Matole.
Le celebrazioni prenderanno il via mercoledì 3 luglio. Alle 21 a Meleto, al Monumento ai caduti, si terrà l’incontro dibattito sul tema “Le stragi naziste tra processi e impunità”, alla presenza di Marco De Paolis, Procuratore generale militare presso la Corte Militare di Appello di Roma. A seguire, la cerimonia di consegna del Riconoscimento Ufficiale del Comune di Cavriglia “Le chiavi della Città”.
Giovedì 4 luglio alle 8,30 è prevista la Santa Messa a Castelnuovo dei Sabbioni, mentre alle 10 e 30 si svolgeranno le celebrazioni solenni con la Santa Messa officiata dal Vescovo della Diocesi di Fiesole Monsignor Mario Meini al Monumento ai caduti di Meleto Valdarno.
Interverranno il Sindaco Leonardo Degl’Innocenti o Sanni, il Presidente del Consiglio della Regione Toscana Eugenio Giani, il Console Generale della Repubblica Federale di Germania Peter Von Wesedonk.
In serata, al Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni, si terrà la consegna delle Costituzioni ai neo diciottenni e la cerimonia di premiazione del “Cittadino dell’Anno 2019”, oltre all’installazione dell’opera “Segni di memoria” di Andrea Ferri. In chiusura, alle 21.30, in collaborazione con il Festival Orientoccidente, il concerto “Ho visto Nina Volare”, omaggio a Fabrizio De André a 20 anni dalla sua scomparsa.

Il vice sindaco Filippo Boni illustra le iniziative