Il gruppo italiano Fimer rileva l’attività degli inverter solari all’interno di ABB. Coinvolto anche lo stabilimento di Terranuova

2111

“ABB e il gruppo italiano FIMER S.p.A hanno annunciato oggi di aver siglato un accordo per l’acquisizione da parte di FIMER dell’attività relativa agli inverter solari di ABB. La transazione migliorerà le prospettive future dell’attività e consentirà ad ABB di concentrare il proprio portafoglio sui mercati in crescita”.
L’annuncio è della multinazionale che controlla anche lo stabilimento di Terranuova Bracciolini, coinvolto in questa operazione.
L’attività relativa agli inverter solari di ABB conta circa 800 dipendenti in oltre 30 Paesi, con siti produttivi e di Ricerca e Sviluppo situati in Italia, India e Finlandia. Questa unità include il business degli inverter solari di Power-One, che era stato acquisito dalla divisione Discrete Automation di ABB nel 2013.
“Le due società – ha spiegato ABB – assicureranno una transizione agevole per clienti e dipendenti. FIMER onorerà tutte le garanzie in essere e ABB compenserà FIMER per la presa in carico del business e degli oneri ad esso connessi. L’operazione dovrebbe essere completata nel primo trimestre del 2020 e sarà soggetta ad alcune condizioni, tra le quali il completamento delle attività di trasferimento e la consultazione preventiva con gli enti rappresentanti dei lavoratori, ove previsto”.
All’interno della società Power-One Italy SpA e quindi anche dello stabilimento di Terranuova Bracciolini è presente, oltre all’attività relativa agli inverter solari, anche l’unità operativa che si occupa di sviluppo, produzione e commercializzazione di sistemi di ricarica per veicoli elettrici. “In linea con la strategia del gruppo di sviluppo delle tecnologie per la mobilità sostenibile, questa unità resterà in ABB”, hanno spiegato dalla multinazionale svizzera.
“La cessione è in linea con la nostra strategia di gestione sistematica del portfolio per rafforzare la nostra competitività e la focalizzazione su segmenti ad elevata crescita e redditività – ha detto Tarak Mehta, Presidente del business Electrification di ABB -. Il mercato del solare rappresenta per FIMER un’area di focalizzazione consolidata ed è per questo che li riteniamo i proprietari ideali per il business degli inverter solari di ABB. La combinazione dei portfolio delle due aziende, con la leadership di FIMER, porterà a un’ulteriore crescita nelle vendite. ABB continuerà a integrare l’energia solare nelle sue soluzioni per building intelligenti, lo storage e i sistemi di ricarica per veicoli elettrici grazie alle sue soluzioni di bassa e media tensione”.
Soddisfatto anche Filippo Carzaniga, Chief Executive Officer di FIMER. “Siamo lieti di annunciare questo passo avanti nello sviluppo della focalizzazione di FIMER nel Business del solare, che sarà fortemente rafforzata da questa integrazione. Il nostro impegno a fare la differenza nel mercato dell’energia – ha detto – continuerà attraverso lo sviluppo di nuove piattaforme di prodotto e tecnologie digitali innovative. Proseguiremo l’ottimo lavoro svolto da ABB negli ultimi anni, dando nuova forma alle preziose risorse, conoscenze e competenze presenti in Italia e nel mondo. Con un portfolio ancora piu’ solido, siamo meglio posizionati per affrontare il futuro di questo business sempre più strategico.”
La FIMER, Fondata nel 1942 e attiva nella tecnologia degli inverter dal 1983, ed è l’ottavo produttore al mondo di inverter. La sua attività principale è la produzione di inverter per impianti fotovoltaici, stazioni di saldatura e ricarica per veicoli elettrici nel suo impianto operativo e integrato a Vimercate, nel milanese.
Intanto domani pomeriggio alle 17, presso la sala consiliare del comune di Terranuova, il sindaco Chienni e la giunta incontreranno le rappresentanze sindacali dell’azienda.