Venduta l’attività degli inverter solari di Abb. I sindacati annunciano lo stato di agitazione

1326

Stato di agitazione permanente e sciopero con manifestazione domani alle 16. Le organizzazioni sindacali Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm della Provincia di Arezzo hanno così deciso a seguito della vendita, da parte dell’Abb, della sua attività di inverter solari al gruppo italiano Fimer. L’unità di di business EVI (carica batterie mobilità sostenibile), considerata invece strategica, verrà mantenuta dalla ABB, che ha uno stabilimento strategico a Terranuova Bracciolini.
“Con questa nota – hanno detto i sindacati – ABB informa, ad operazione ormai conclusa, che lo stabilimento del Valdarno viene diviso e una parte addirittura venduta. Una comunicazione che ha accuratamente evitato ogni e doveroso passaggio informativo con i sindacati che, tra l’altro, avevano proprio chiesto informazioni e confronti sulla base delle voci che si stavano diffondendo. Noi – hanno aggiunto – contestiamo non solo il metodo che giudichiamo irrispettoso dei lavoratori del Valdarno e di tutte le realtà istituzionali locali, ma manifestiamo perplessità nel merito dell’intera operazione, che indebolisce lo stabilimento del Valdarno e non offre certezza di prospettiva per entrambe le unità di business”.
Pertanto le organizzazioni sindacali hanno indetto lo “stato di agitazione “ permanente e hanno proclamato per la giornata di domani mercoledì 10 luglio 2019 alle ore 16,00 uno sciopero con manifestazione cittadina che approderà nella sede del Consiglio Comunale di Terranuova dove i lavoratori verranno ricevuti dal Sindaco e dai Consiglieri Comunali.