Il Consorzio di Bonifica istituisce le “Sentinelle del Territorio”. Intercetteranno le richieste dei cittadini

194

Saranno vere e proprie “Antenne” capaci di intercettare le richieste dei cittadini, di raccogliere le loro segnalazioni, di indicare eventuali situazioni di criticità. Sono le cosiddette “Sentinelle del Territorio”, figure istituite dal Consorzio 2 Alto Valdarno. Diventeranno i trait d’union tra le aree che compongono il comprensorio e l’ente.
Sono sei i riferenti incaricati, nominati dall’assemblea consortile. Per il Valdarno ci sarà Mauro Renzoni.
“E’ il primo passo per andare verso una governance davvero partecipata, per rafforzare ulteriormente la centralità dei territori e ridurre il rischio idrogeologico”, ha detto la presidente del Consorzio Serena Stefani.
Soddisfatto anche il vice presidente Leonardo Belperio: “Proseguendo sulla strada già tracciata, intendiamo potenziare il confronto con le amministrazioni locali e i cittadini: un rapporto indispensabile anche per migliorare la qualità degli interventi”.