Caos lungo le ferrovie. Ritardi medi di 180 minuti. RFI sporgerà denuncia contro ignoti per l’incendio alla cabina

348

Una cabina elettrica dell’alta velocità è stata incendiata all’altezza di Rovezzano. Un gesto molto grave che ha provocato il caos lungo la tratta ferroviaria, con inevitabili ripercussioni, questa mattina, anche per i viaggiatori valdarnesi. RFI ha annunciato che i ritardi medi accumulati dai treni è di 180 minuti su tutto il sistema dell’Alta Velocità, ma interessato dai ritardi è stato anche il traffico regionale nei principali nodi metropolitani.
La circolazione ferroviaria è stata completamente sospesa dalle 5 alle 8 di questa mattina per accertamenti da parte dell’Autorità giudiziaria. Concluse le prime indagini ispettive, il traffico è ripreso con forti rallentamenti.
“A causa del danno – ha spiegato RFI – si registra una forte riduzione di capacità dell’infrastruttura ferroviaria. Per questo motivo, al momento sono stati cancellati 25 treni AV, sia di Trenitalia sia di Italo, e i ritardi si sono estesi a tutto il sistema alta velocità, con ripercussioni probabili per tutto il pomeriggio.
Le squadre tecniche di Rete Ferroviaria Italiana sono al lavoro per ripristinare i cavi danneggiati e quindi la piena funzionalità dell’infrastruttura. RFI sporgerà denuncia contro ignoti”.