Stamani a Figline incontro con l’assessore regionale Saccardi sul futuro del Serristori: “Al via importanti lavori”

419

Questa mattina in comune a Figline si è tenuto un incontro sul futuro e sulle prospettive dell’ospedale Serristori a cui hanno partecipato l’assessore regionale alla Sanità, Stefania Saccardi, il direttore generale della Usl Toscana Centro, Paolo Morello Marchese, e il direttore sanitario dell’ospedale Serristori, Maurizio Grifoni. Alla riunione sono intervenute anche le associazioni di volontariato coinvolte nel servizio di emergenza del 118, quindi Arciconfraternita di Misericordia di Figline, Croce Azzurra di Figline e Croce Rossa di Incisa.

Ecco il servizio con le dichiarazioni dell’assessore Saccardi.

“Stamani sono stati fissati alcuni punti fondamentali sul futuro prossimo dell’ospedale di Figline – ha spiegato la sindaca Mugnai -. Innanzitutto, nel breve periodo la struttura sarà interessata da importanti lavori di rifacimento del tetto, del bar esterno e all’asfaltatura del parcheggio. Ma le novità più importanti sono due: la prima è che da settembre inizieranno gli spostamenti per permettere la partenza dei lavori del nuovo Pronto Soccorso; l’altra novità riguarda invece la volontà di creare un modulo sperimentale per le cure intermedie: si tratta – ha precisato – di una richiesta avanzata da tempo, di cui beneficeranno quelle famiglie che si trovano ad affrontare la lungodegenza di un proprio caro a seguito di patologie di particolare gravità. In entrambi i casi sono interventi che valorizzeranno la struttura e che daranno risposte ai cittadini di un territorio che ha sempre dimostrato molto attaccamento al proprio ospedale”.
Per quanto riguarda il 118 la Mugnai ha chiesto alla Asl di individuare una soluzione che vada a tamponare l’emergenza che si è creata per il mese di agosto a causa di ferie e malattie di alcuni medici. “Ovviamente non accettiamo la totale chiusura del presidio di Incisa, ma anzi, chiediamo un rafforzamento del sistema del 118 con personale professionistico. Nei prossimi giorni – ha concluso la sindaca – la Asl ci indicherà quali azioni intraprenderà per evitare questo disagio alla cittadinanza”.

Sentiamo Giulia Mugnai ai nostri microfoni.