Maltempo. Danni limitati in Valdarno. Problemi alla linea elettrica nel comune di Castelfranco Piandiscò

1338
immagine di repertorio

I nubifragi che nella giornata di ieri hanno causato danni enormi ad Arezzo, hanno solo sfiorato il Valdarno e nella vallata le conseguenze del maltempo sono state decisamente limitate. Ci sono stati problemi soprattutto lungo le linee elettriche, in particolare nel comune di Castelfranco Piandiscò. Come ha confermato E-Distribuzione, la Società del Gruppo Enel che gestisce la rete di distribuzione elettrica di media e bassa tensione, si è trattato di danneggiamenti alle linee, dovuti a fulmini o a caduta di rami e piante sui conduttori, sparsi e circoscritti che l’azienda elettrica ha già individuato e sta gestendo.
Questo il dato di dettaglio per Arezzo e provincia:

Arezzo città 41
Castel San Niccolo 33
Castelfranco Piandisco’ 64
Castiglion Fiorentino 302
Foiano della Chiana 115
Lucignano 36
Marciano della Chiana 34
Monte San Savino 62
Monterchi 73
Ortignano Raggiolo 198.

Laddove tecnicamente possibile, gli interventi sono proseguiti tutta la notte per poi riprendere all’alba per le situazioni più complesse. In generale, non vi sono aree estese disalimentate ma sono tutti casi sparsi e dislocati, anche in territori impervi di transito linee, che richiedono operazioni complesse.
Nel pomeriggio Enel ha informato che il servizio elettrico ad Arezzo e provincia sta tornando alla normalità, con le ultime situazioni sparse in via di risoluzione. Sono stati ringraziati per la collaborazione la Prefettura di Arezzo, la Protezione Civile, i Comuni e tutte le Istituzioni.
E-Distribuzione ricorda che, per la segnalazione dei guasti, è possibile contattare il numero verde 803.500, indicando il codice POD (nel formato IT001E…) della propria utenza riportato nella bolletta elettrica. Inoltre, è possibile ricevere informazioni anche sui canali social facebook e twitter di E-Distribuzione nonché sul sito web www.e-distribuzione.it dove, nella sezione “interruzione di corrente”, è a disposizione la “mappa delle disalimentazioni” che fornisce dati in tempo reale sullo stato della rete elettrica.