Rifiuti. Intervengono le Liste Civiche Sangiovannesi. “No all’Ato Unica. Si alla chiusura della discarica”

489

Sul tema dei rifiuti e sull’ipotesi prospettata dalla Regione Toscana circa la costituzione di un’unica Ato dei rifiuti, sono intervenute nelle ultime ore anche le Liste Civiche Sangiovannesi.
“Siamo addirittura ritornati indietro all’ipotesi di una unica autorità di ambito per la gestione del servizio – hanno sottolineato le liste – accentrando tutto a livello regionale ed eliminando l’autonomia gestionale di ambito dei rifiuti”.
La minoranza in consiglio comunale ha ricordato che l’Ato Centro non è autonoma sul fronte dei rifiuti, mentre  Ato Toscana Sud deve ancora redigere il proprio “piano di ambito” e potrebbe far quindi ventilare l’ipotesi di ampliamento delle discariche esistenti.
“Siamo sempre più convinti che siamo giunti alla partita finale dei rifiuti sulla pelle del Valdarno e di San Giovanni in particolare. – hanno continuato le liste – Lo vogliamo chiarire nuovamente: la chiusura al 2021 della discarica è per noi inderogabile”.
 Il movimento dunque si schiera apertamente contro l’istituzione di un unico “Ambito Territoriale Ottimale” per il servizio di gestione dei rifiuti, mentre è favorevole alla chiusura dell’impianto di Podere Rota nel 2021.
 “Temiamo che qualcuno lo voglia invece aperto ancora per molti anni. – ha aggiunto la minoranza  – . Così come siamo certi che tra un po’ qualcuno chiamerà il nostro territorio all’ennesimo atto di responsabilità”.
Le liste civiche hanno quindi rivolto un appello a tutti coloro che sono disposti a sottoscrivere un documento esplicito, per sostenere con forza l’idea di chiudere Podere Rota nel 2021.