Allarme esche avvelenate in Valdarno

341

Torna l’allarme per le esche avvelenate in Valdarno. E’ la sezione di vallata dell’Enpa, l’ente nazionale protezione animali, a mettere in guardia ancora una volta i proprietari dei cani, amplificando la segnalazione arrivata da un cittadino.
“Stamani nel mio solito spazio dietro l’ospedale di Montevarchi ho trovato questo bocconcino … per fortuna il mio “babbo umano” me lo ha tolto – si legge nella denuncia – ed abbiamo scoperto che era veleno per topi messo in mezzo a due alberi da qualcuno che ci voleva fare del male”
In pochi minuti l’appello è stato condiviso su Facebook in un passaparola che induce a tenere alta l’asticella dell’attenzione.
Nel recente passato si erano verificati altri episodi del genere, di cui aveva dato subito conto l’associazione animalista, alla Treggiaia di Terranuova, alla Badiola e nel quartiere Oltrarno di San Giovanni.
In quest’ultima occasione i Carabinieri individuarono e denunciarono in pensionato che aveva disseminato i pericolosi bocconi nei giardinetti. Per lui scattò anche una multa di 1.800 euro.