Al Palazzo Pretorio di Figline “Una miniera per il Valdarno, “mostra fotografica dedicata alla memoria del territorio

96

Inaugurata sabato 12 ottobre presso il Palazzo Pretorio di Figline la mostra “Una miniera per il Valdarno. Comunità, lavoro e paesaggi fra Cavriglia e Figline.” Si tratta di un’esposizione – con foto, lignite, lampade d’epoca, video e tanti altri documenti, manufatti e strumenti da lavoro in miniera – allestita grazie alla collaborazione tra Comune di Figline e Incisa Valdarno, Comune di Cavriglia, Circolo Fotografico Arno, Museo Mine e il collezionista Emilio Polverini (Cavriglia) e che rimarrà al Pretorio di Figline al 17 novembre, per poi spostarsi al Museo Mine di Cavriglia dal 23 novembre al 31 dicembre. L’idea è quella di conservare la memoria del territorio, dei suoi lavoratori e di coloro che qui risiedevano fino agli anni ‘70, analizzando come la presenza delle miniere (in particolare quella di Castelnuovo Sabbioni) abbia avuto un impatto sulla comunità valdarnese e sul suo paesaggio. La mostra si è concentrata su uno dei periodi meno esplorati dell’attività dell’industria mineraria, gli anni ‘60-’70 del ‘900, per poi riflettere su come i siti estrattivi (ormai dismessi) possano essere riqualificati e riutilizzati. Oltre all’esposizione – che a Figline rimarrà visitabile nel fine settimana e nei giorni festivi in orario 10-13 e 16-19 e che è patrocinata dalla Città Metropolitana di Firenze, dalla Provincia di Arezzo e della Regione Toscana – sono previsti laboratori didattici e incontri a tema, tra cui la presentazione del libro “San Donato in Avane” con l’autore Filippo Boni (30 ottobre, ore 18 nella sala Sarri del Palazzo Pretorio di Figline; a seguire apertura straordinaria della mostra). Inoltre, per le scuole del territorio, è possibile prenotare delle visite guidate infrasettimanali, scrivendo a c.benedetti@comunefiv.it.