Scuole di Laterina e Ponticino al Comprensivo di Bucine. E scatta la protesta del Consiglio d’Istituto “Mochi” di Levane

431
immagine di repertorio

I plessi scolastici di Laterina e Ponticino pronti a passare sotto l’ala dell’Istituto Comprensivo di Bucine. Ma la proposta del Comune di Laterina Pergine ha sollevato la protesta del Consiglio di Istituto del Comprensivo “Francesco Mochi” di Levane di cui le due scuole sono da anni parte integrante.
La prima perplessità riguarda il metodo utilizzato. “In un incontro convocato lunedì scorso dal sindaco Simona Neri – spiegano i referenti – alla presenza dei dirigenti scolastici interessati e della dottoressa Nocentini in rappresentanza del dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale Curtolo, era stato deciso di procedere sì ad una riorganizzazione sotto un unico Comprensivo, per venire incontro alle esigenze dell’amministrazione, ma con una tempistica dilatata in un triennio: questo avrebbe consentito un efficace ed effettivo coinvolgimento dell’utenza e una più attenta valutazione delle reali esigenze della popolazione scolastica”. E invece, nella giornata di martedì gli amministratori hanno comunicato alla dirigenza del Mochi “di voler proporre in conferenza zonale un’accelerazione del processo di unificazione con Bucine – riprendono – per aiutare quest’ultimo al mantenimento dell’autonomia, smentendo così l’accordo sottoscritto il giorno precedente”.
L’altra perplessità è sul merito perchè la scelta di Bucine, di cui al momento fanno parte solo le scuole di Pergine, implicherà il trasferimento di circa 350 studenti, mentre un riassetto con lo spostamento al Mochi avrebbe coinvolto un numero di alunni decisamente minore.
“Inoltre la presunta e non garantita salvaguardia dell’autonomia del Comprensivo bucinese – concludono – andrebbe a minare la solidità numerica di un Istituto come il Mochi, ad ora sano e stabile. Un’ultima nota è sull’efficacia di una questa manovra: nutriamo fondati dubbi che l’utenza di Laterina e Ponticino possa realmente migrare verso comuni più vicini quali ad esempio Castiglion Fibocchi”.