Bekaert: slitta al 31 ottobre l’incontro al Mise. Delegazione di lavoratori a confronto con Landini

79

Slitta di qualche giorno l’atteso incontro al Ministero dello Sviluppo Economico per discutere del futuro del sito produttivo Bekaert di Figline e degli oltre 200 dipendenti in cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività fino al 31 dicembre.
Il posticipo è arrivato su richiesta della Regione Toscana, che parteciperà al tavolo del Mise insieme alle istituzioni locali, ai sindacati e alla dirigenza della multinazionale belga, e il nuovo appuntamento è in programma per giovedì 31 ottobre alle 10.
“Speriamo che questo slittamento consenta al Ministro Patuanelli di essere presente – ha commentato la Fiom di Firenze. Noi chiederemo la proroga della cassa per poter valutare con tutto il tempo necessario, le proposte arrivate al tavolo per la reindustrializzazione dello stabilimento e l’occupazione di tutti e 211 i lavoratori”.

Intanto ieri mattina prima dell’assemblea generale della Cgil Toscana, il segretario Maurizio Landini ha incontrato una delegazione di dipendenti Bekaert per fare il punto sulla vertenza prima dell’appuntamento al Ministero di giovedì prossimo.