Il Centro Destra di Figline Incisa: “Ci aspettavamo le dimissioni della sindaca e i consiglieri di Raspini dall’opposizione”

913

Ieri sera si è tenuto a Figline e Incisa Valdarno il Consiglio Comunale, nel corso del quale è stato nominato il nuovo vice sindaco Enrico Buoncompagni. Una nomina legittima, ha chiarito il centro destra, considerato le dimissioni di Daniele Raspini.
Ma per Enrico Venturi, responsabile di zona di Fratelli d’Italia, Roberto Renzi, coordinatore di Forza Italia a Figline Incisa, Valentina Trambusti della Lista Civica Crederci Insieme, Luciano Mini, coordinatore locale UDC, Silvio Pittori, Capogruppo della Lega Salvini Premier Figline Incisa e l’altra consigliera Giorgia Arcamone, era necessario che la sindaca la Sindaca rassegnasse le sue dimissioni, e ancor di più che i Consiglieri delle “Liste Civiche Raspini” passassero all’opposizione.
“Da un punto di vista strettamente politico, infatti, ci chiediamo come facciano i Consiglieri delle Liste Civiche a continuare a dare fiducia a questa Amministrazione senza colui che si professava “ garante del cambiamento”, ovvero Daniele Raspini – hanno detto -. I Consiglieri delle Liste Civiche, invece, senza il minimo pensiero, hanno ribadito il loro completo sostegno alla Sindaca Mugnai, di fatto confermando la sua linea politica che loro stessi hanno contestato apertamente durante la campagna elettorale. Coloro che si dichiaravano i garanti di un presunto futuro buon governo – ha proseguito la minoranza – sono diventati i garanti di quel modo di fare politica che negli ultimi cinque anni si e’ dimostrato fallimentare, come loro stessi avevano contestato. Ma davvero vogliono fare trascorrere altri 5 anni al cospetto di situazioni incompiute o mai iniziate come la Variantina, le Lambruschini, il secondo ponte sull’Arno, il degrado dei centri storici e l’abbandono delle Frazioni? Ribadiamo pertanto la necessità che sia sciolto il consiglio comunale e che si torni al più presto a nuove elezioni”.