Furti in abitazione. Fermati tre giovani per il reato di ricettazione in concorso

819

Ieri sera i Carabinieri della Stazione di Rignano sull’Arno, coadiuvati dal personale del Nucleo Operativo della Compagnia di Figline Valdarno, nei pressi della Stazione Ferroviaria, hanno sottoposto a fermo di indiziato due albanesi, un 22enne e un 21enne, quest’ultimo già noto alle Forze dell’Ordine, entrambi in Italia senza fissa dimora. I due sono ritenuti responsabili del reato di ricettazione in concorso.
In base alle indagini dei Carabinieri avrebbero messo a segno una serie di furti in abitazione a Rignano a fine ottobre, e il 4 e 5 novembre scorsi sono stati sorpresi all’interno dell’area verde adiacente alla Stazione Ferroviaria mentre stavano recuperando parte della refurtiva, opportunamente occultata in un sacco.
Sono stati sequestrati nel dettaglio: una borsa Prada, un portafoglio Gucci e tre borse della stessa griffe, la chiave d’accensione di un’autovettura, un giubbotto Fay, 2 paia di scarpe, due profumi, un paio di occhiali, altri due giubbotti ed un paio di scarpe provento di altri due furti. Rinvenuti inoltre uno zaino contenente arnesi atti allo scasso, tre paia di guanti, due passamontagna e tre torce.
Nel corso degli accertamenti, i Carabinieri sono riusciti poi a rintracciare e a fermare, in via San Gallo a Firenze un terzo complice, un 20enne albanese, già noto alle Forze dell’Ordine. Anche lui è stato sottoposto a fermo di indiziato per il reato di ricettazione in concorso. I tre albanesi sono stati tradotti presso la casa circondariale di Sollicciano.