Sequestri e confische per reati fiscali. Fiamme gialle valdarnesi in azione

766

La Guardia di Finanza della Compagnia di San Giovanni Valdarno, nell’ambito di due separate attività delegate dal Tribunale di Arezzo, ha effettuato sequestri e confische su beni immobili e conti correnti, riconducibili a due soggetti/amministratori operanti in evasione d’imposta. Tutto ciò a seguito di due distinte attività ispettive.
La prima misura cautelare è successiva ad una proposta di sequestro preventivo inoltrata dall’Autorità Giudiziaria inquirente, ed è legata ad un intervento ispettivo svolto dalle Fiamme Gialle valdarnesi nei confronti una ditta, attiva nel settore degli imballaggi industriali, con sede a San Giovanni Valdarno, il cui amministratore, in base agli accertamenti, ha omesso di presentare le previste dichiarazioni fiscali. Le tasse non pagate ammontano ad oltre 2 milioni di euro. Sono stati così colpiti dal provvedimento alcuni immobili e delle polizze assicurative del titolare della ditta, fino alla concorrenza di oltre 700.000 euro.
La seconda misura cautelare è una confisca, disposta con sentenza del G.U.P. aretino, ed è in questo caso legata ad una attività di sequestro preventivo cosiddetto “per equivalente”. E’ giunta a conclusione di un procedimento penale, nel quale era confluita l’attività di verifica fiscale svolta verso una società cooperativa, con sede a San Giovanni Valdarno, attiva nel settore delle pulizie di edifici, e del suo rappresentante legale. In base alla ricostruzione delle fiamme gialle ha utilizzato oltre 2 milioni di euro di fatture false, per abbattere i ricavi e rideterminare così falsamente la propria base imponibile, generando indebiti crediti d’imposta.
Sono stati così incisi dalla misura ablativa reale alcune unità immobiliari, dei terreni e le giacenze nei conti correnti dell’amministratore, fino alla concorrenza di 1 milione e mezzo di euro.
L’attività svolta dal reparto valdarnese della Guardia di Finanza s’inquadra nel più vasto ambito del contrasto all’illegalità economico-finanziaria, perpetrata mediante meccanismi fraudolenti di evasione, e si pone a tutela di tutti gli operatori economici rispettosi delle regole, danneggiati dal comportamento sleale di chi si sottrae agli obblighi fiscali.