La Sangiovannese vuole tornare al successo, domani al Fedini arriva il Bastia

192

La Sangiovannese affronterà domani al Virgilio Fedini il Bastia. Gli azzurri sono reduci da una pesante sconfitta esterna per 3-0 contro il Trestina; risultato questo che ha interrotto una striscia positiva di quattro partite, dove il Marzocco aveva ottenuto due pareggi e due vittorie.

Gli ospiti arriveranno in Valdarno con una situazione di classifica tutto meno che tranquilla, gli umbri sono infatti penultimi a 8 punti: 2 di questi sono stati ottenuti nelle prime sei partite, poi sono arrivate due vittorie di fila contro Ponsacco e Trestina e altre due sconfitte contro San Donato e, nell’ultima giornata, Tuttocuoio. A quanto si dice i ragazzi di mister Ortolani, subentrato già alla seconda giornata a Cocciari hanno fin qui raccolto molto meno di quanto seminato, la sfida non sarà quindi di facile impatto come ci si possa aspettare.

La Sangio dal canto suo vorrà sicuramente proseguire il suo filotto record di vittorie casalinghe: al Fedini sono arrivati 5 successi su 5, contrapposti a un rendimento in trasferta che ha evidenziato i limiti del collettivo di mister Calori. Venendo alle statistiche sono 6 i confronti nella storia tra Sangiovannese e Bastia: 4 vittorie azzurre, un pareggio e un successo umbro; in casa 3 vittorie su 3 per il Marzocco. La rosa degli azzurri sarà al completo fatta eccezione per Rontini, convocato in Nazionale delle Filippine, e Torricelli, reduce da un’operazione al menisco; a disposizione anche il neo acquisto Camarlinghi, che si accomoderà però in panchina. Probabile quindi il solito 4-3-1-2, con Mencagli che tornerà ad affiancare Guidotti dal primo minuto.