Il Calcit e la CSAI donano un ecografo, un cardiotocografo e un defibrillatore all’Azienda Sanitaria

267

Il Valdarno è terra da sempre solidale e lo dimostrano le ultime donazioni, in ordine di tempo: un ecografo multidisciplinare da 25.000 euro per il Consultorio di San Giovanni Valdarno; un holter defibrillatore per la Medicina Interna della Gruccia costato oltre 6.500 euro e un cardiotocografo per l’Unità Operativa di Ostetricia e Ginecologia del Monoblocco da 6.000 euro. I tre strumenti sono stati consegnati ieri mattina all’Azienda Sanitaria nei locali del Distretto di San Giovanni. Era presente anche il direttore generale D’Urso. L’ecografo e l’holter sono stati donati dal Calcit Valdarno, rappresentato, per l’occasione, dal presidente Piero Secciani e dalla segretaria Lucia Tracchi; il cardiotocografo dalla Centro Servizi Ambiente Impianti, che era presente con il presidente Filippo Severi e il responsabile della comunicazione Aldo Ferretti. Oltre a D’Urso, è intervenuta anche la direttrice della Zona Distretto Patrizia Castellucci, il direttore della Medicina Interna Paolo Pagni e il direttore della Ostetricia-Ginecologia Francesco Catania.

Sentiamo le parole del direttore D’Urso, del presidente del Calcit Secciani e del presidente di CSAI Severi.