Venerdì a Palazzo d’Arnolfo sarà presentato il libro di Filippo Boni “L’ultimo sopravvissuto di Cefalonia”

381

Prosegue a San Giovanni Valdarno la rassegna “Le Piazze del sapere”, promossa dal Comune e dalla Biblioteca Comunale, con il patrocinio della Regione Toscana, in collaborazione con Unicoop Firenze – Bibliocoop di San Giovanni Valdarno, Associazione culturale Pandora, ValdarnoCinema Film Festival, Associazione Liberarte e Accademia Musicale Valdarnese.
Venerdì 15 novembre, alle 17,30, in Palazzo d’Arnolfo, sarà presentato l’ultimo libro dello scrittore valdarnese Filippo Boni “L’ultimo sopravvissuto di Cefalonia”, che raccolta l’incredibile storia di Bruno Bertoldi, 101 anni, che ha vissuto i lager nazisti e i gulag sovietici. Un uomo che ha attraversato tutti gli orrori del Novecento. Il volume è edito da Longanesi. Filippo Boni, vice sindaco di Cavriglia, giornalista e storico, studiando i percorsi compiuti dall’esercito nazista durante la seconda guerra mondiale, si è imbattuto nella straordinaria storia di Bruno Bertoldi, sergente della Divisione Acqui, che scampò miracolosamente alla strage di Cefalonia nel settembre del 1943 e che sopravvisse anche, da prigioniero, ai lager nazisti ed ai terribili gulag sovietici, tornando a casa solo nel Natale del 1945. Bertoldi ha 101 anni e ha raccontato a Boni, con una lucidità eccezionale, ma sua storia di vita.
In Palazzo d’Arnolfo, oltre all’autore, saranno presenti il sindaco Valentina Vadi e l’assessore alla cultura Fabio Franchi, Carla Bernacchioni, presidente della sezione Soci Coop di San Giovanni, Orlando Materassi, dell’Associazione Nazionale Ex Internati e Andrea Schincaglia, viaggiatore. Ci saranno letture a cura di Mimmo Calcara e Sara Simoni e interverrà in collegamento video Bruno Bertoldi, protagonista del libro.