Dal prossimo anno scolastico “Settimana corta” anche all’Isis Valdarno

2734

Anche all’Isis Valdarno si adotta la “settimana corta”. Una sperimentazione assoluta per l’istituto superiore sangiovannese, che entrerà in vigore a partire dal prossimo anno scolastico. Saranno gli indirizzi “Turismo”, “Sportivo”, “Amministrazione, Finanza e Marketing” del Tecnico Economico ad avviare un piano orario che prevede per gli studenti il sabato libero. A sollecitare questo cambiamento sono state soprattutto le aziende e le associazioni di categoria presenti all’interno del Comitato Tecnico Scientifico della scuola. In questo modo, infatti, si creeranno nuovi scenari sull’organizzazione settimanale degli studenti e delle loro famiglie, promuovendo allo stesso modo un’ottimizzazione del tempo scuola per costruire competenze trasversali e percorsi disciplinari interattivi che vadano oltre la rigida organizzazione in unità orarie predefinite.
Lezioni, quindi, dal lunedì al venerdì. E proprio il venerdì ci sarà un’appendice oraria il pomeriggio. Il tutto è stato deliberato recentemente dal Consiglio d’Istituto.
“Nel complesso – ha commentato il dirigente scolastico Lorenzo Pierazzi – sarà un’organizzazione scolastica che intende porre maggiore attenzione alla formazione degli studenti e garantire ancor più possibilità nell’accesso al mondo del lavoro, agli istituti tecnici superiori e all’università. Non è un caso che proprio in questi giorni l’ISIS Valdarno abbia siglato il proprio ingresso nell’Istituto Tecnico Superiore “Energia e Ambiente” creando nuove opportunità di crescita ed aprendo nuovi scenari a disposizione dei propri studenti a partire, ad esempio, da giornate di studio dedicate a temi come l’energia, l’ambiente e l’economia”.
Entrando nel merito del progetto “settimana corta”, agli studenti saranno proposte varie attività integrative a supporto della didattica tradizionale ed organizzate con le più importanti agenzie formative e attività lavorative del territorio, finalizzate allo sviluppo di alte competenze sia nel settore specifico dell’indirizzo che nell’ambito delle lingue straniere.
“Avremo così incontri con manager delle aziende di settore ma anche un potenziamento soprattutto della lingua inglese, come del francese e del tedesco – ha aggiunto Pierazzi -. Nel complesso, una gestione del tempo scuola così articolata favorirà, a seconda degli indirizzi di studio, incontri con esperti di management aziendale, di impiego di gestionali aziendali, di agility e di soft skills; ed ancora, leader del mondo dello sport, esperti nel settore dell’hospitality e formatori madrelingua che potranno accrescere le competenze specifiche di settore degli studenti”.