Una collaborazione:

Progetto di natura ambientale legato al tema dei rifiuti 2018-2019

La presentazione del progetto

Visita degli studenti dell’ITE Severi, dell’IP Marconi e dell’ITT Ferraris agli impianti di Podere Rota.

Clicca qui per vedere i video:
Visita Podere Rota ITT e Marconi
Visita Podere Rota Severi

Il progetto è realizzato dal portale di informazione web Valdarno 24 e dalla Centro Servizi Ambiente Impianti in collaborazione con l’Isis Valdarno e punta a coinvolgere gli studenti dell’Istituto Superiore Valdarno di San Giovanni Valdarno attraverso un percorso di sensibilizzazione al tema dei rifiuti, al loro utilizzo, al loro smaltimento, al loro riciclo. Lo scopo è quello di far conoscere ai ragazzi non solo come nasce un rifiuto, ma anche come deve essere smaltito e trattato, facendo apprendere loro tutte le varie fasi di lavorazione.

Nove classi terze coinvolte: per l’ITE Severi la 3AT Turismo, la 3A SP indirizzo sportivo e la 3° FM Amministrazione, Finanza e Marketing; per l’ IP Marconi la 3APM, la 3BMM e la 3 AMM e per l’ITT Ferraris la 3ACH, la 3AET e la 3AEM. 160 i ragazzi coinvolti.

Il progetto è stato presentato lo scorso mese di ottobre all’interno dell’aula magna dell’IP Marconi, alla presenza dei vertici scolastici e di Hanzo-Valdarno24 e del dottor Aldo Ferretti, responsabile comunicazione di CSAI. Lo scorso mese di febbraio il primo step. Tutti gli studenti coinvolti, nel corso di due uscite programmate hanno visitato gli impianti di Podere Rota di Terranuova ed è stato illustrato loro tutte le caratteristiche dei vari impianti e la loro funzione.

Dal 9 marzo, e fino 12 maggio, ecco la “Caccia al tesoro on line”. All’interno del portale “Valdarno 24” è stata infatti costituita una sezione apposita dal titolo “A Caccia di Rifiuti”. Nel corso dei due mesi a tutti gli studenti che hanno deciso di partecipare, tramite sms arriveranno dieci domande (5 al mese), sul tema dei rifiuti. Per alcune domande sarà necessaria una semplice risposta (a scelta multipla), per altre sarà obbligatorio uscire e immortalare quanto segnalato nel quesito (Es. fotografare un bidoncino stradale per la raccolta farmaci scaduti, o delle pile esauste, o un camion compattatore dei rifiuti, ecc.). Ognuno avrà un periodo di tempo prestabilito per rispondere.

Vincerà il concorso la classe che avrà risposto positivamente al maggior numero di domande nel tempo minore. La cerimonia di premiazione, a cui parteciperanno tutti i 160 ragazzi coinvolti e il corpo docente, si terrà il 20 maggio presso l’Auditorium di Banca Valdarno. Alla classe vincitrice sarà annunciato il premio, ovvero una gita scolastica di due giorni al Parco Naturale della Maremma, dove, accompagnati dagli insegnanti, vivranno une bellissima esperienza. Alloggeranno due giorni nelle strutture ricettive del centro di educazione ambientale di Legambiente a Rispescia e saranno accompagnati in un tour alla scoperta di uno dei polmoni verdi più belli d’Italia.