27 Ottobre 2020 - 16:24

Aggredisce i carabinieri che volevano perquisire la sua abitazione, dove deteneva droga. Arrestato reggellese

Dovrà rispondere di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza e violenza a pubblico ufficiale un 48enne reggellese, sposato con figli, che ieri pomeriggio ha aggredito i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Figline Valdarno, che si erano recati presso il suo domicilio per una perquisizione. I militari, in seguito ad una serie di indagini, hanno appurato che l’uomo, nella sua casa di Reggello, deteneva della droga. Si sono quindi presentati davanti alla sua abitazione ma dopo aver citofonato senza ottenere risposta si sono imbattuti nel 48enne, che nel frattempo era sceso a piano terra. Quando gli uomini in divisa gli hanno spiegato i motivi della “visita”, improvvisamente è scattata l’aggressione. Il reggellese ha iniziato a colpire i carabinieri con calci, pugni e spintoni, cercando di impedire loro di entrare in casa. Non senza fatica i militari sono riusciti a bloccarlo ed ad ammanettarlo. La successiva perquisizione ha consentito il rinvenimento di 200 grammi di hashish suddivisa in dosi, e di tutto l’occorrente per il confezionamento (cellophane, un bilancino di precisone, un coltello a serramanico con lama sporca di hashish). Per l’uomo è scattato l’arresto per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Marco Corsi
Direttore Responsabile