16 Gennaio 2021 - 16:22

Eseguita la sentenza di condanna nei confronti di un 63enne accusato di associazione a delinquere di stampo mafioso

Si era reso irreperibile da un paio di mesi ma ieri sera si è presentato davanti al carcere di San Gimignano per consegnarsi agli operatori della Polizia Penitenziaria, che gli hanno notificato l’ordine di esecuzione della sentenza definitiva di condanna: quattro anni e sei mesi di reclusione, oltre a due anni di libertà vigilata. L’uomo, 63 anni, nato a Villa Literno, nal casertano, ma residente a Terranuova Bracciolini, era stato condannato in primo grado nel 2004, dalla prima Sezione Penale del Tribunale Ordinario di Santa Maria Capua Vetere per associazione per delinquere di tipo mafioso, aggravata dall’uso delle armi. Una sentenza confermata, nel luglio scorso, dalla Cassazione.

Marco Corsi
Direttore Responsabile