5 Dicembre 2020 - 01:47

Unione dei Comuni. Incontro interlocutorio, ieri sera, tra le segreterie del Pd di San Giovanni e Cavriglia

Questo lunedì si è tenuto un importante incontro tra le segreterie del Partito Democratico di Cavriglia e San Giovanni. Oggetto del contendere, ovviamente, il futuro dell’Unione, alla luce delle esternazioni del sindaco Viligiardi. Erano presenti anche i due primi cittadini. E’ stato un faccia a faccia vibrante, con richieste di spiegazioni e analisi dello stato attuale dell’ente. Niente, però, è stato deciso e una posizione più chiara si avrà il 24 settembre prossimo, quando si terrà un importante assemblea del Pd sangiovannese. Inutile però sottolineare come la sortita di Viligiardi abbia creato molti malumori all’interno del Partito Democratico di Cavriglia e il futuro dell’Unione dei Comuni è più che mai in bilico, soprattutto se le richieste avanzate dal primo cittadino di San Giovanni, appoggiato in questa battaglia anche dall’opposizione, non venissero accolte. Nello specifico il sindaco della città di Masaccio ha chiesto, per proseguire l’esperienza sinergica, un rafforzamento ed un implementazione dell’ente sovracomunale attraverso nuovi servizi da condividere. Ad oggi sono associati i servizi legati alla gestione del personale, gli sportelli del Suap, quello delle attività produttive e dell’anagrafe.

Marco Corsi
Direttore Responsabile