31 Luglio 2021 - 04:11

Falso avvocato truffa anziana di Reggello inventando un incidente accorso a suo figlio

Dopo aver truffato decine di persone a Firenze, si è spostato in provincia e nella sua rete è finita una settantenne di Reggello, utilizzando una tecnica che gli ha sempre portato fortuna. Il falso avvocato ha colpito ancora e questa volta nel mirino è finita una donna reggellese, che è stata contattata al telefono dall’uomo. Spacciandosi come l’avvocato di suo figlio, il truffatore ha raccontato alla vittima che il suo ragazzo era stato trattenuto presso la caserma dei carabinieri dopo aver causato un incidente stradale. “Mi deve dare 3.000 euro come cauzione per liberarlo”, ha detto il falso avvocato all’anziana madre. La donna ha abboccato e poco dopo l’uomo si è presentato presso la sua abitazione per ritirare il denaro. Ma in cassa la signora aveva solo 1.500 euro. Lui, ovviamente, si è accontentato e dopo aver messo i soldi in tasca si è dileguato, rassicurando la donna che suo figlio sarebbe presto tornato a casa. Ma il giovane non aveva provocato alcun incidente stradale e quando la settantenne si è accorta della truffa, ha segnalato il fatto ai carabinieri. Ma era troppo tardi. La vittima, come tante altre persone cadute nella sua rete, ha comunque tracciato un identikit dell’uomo: circa 45 anni, alto, con capelli corti scuri, di corporatura robusta, parla italiano senza particolari inflessioni dialettali. Per l’ora è sempre riuscito a farla franca.

Marco Corsi
Direttore Responsabile