6 Luglio 2020 - 14:43
More

    Terranuova ricorda Monsignor Amelio Vannelli. A lui verrà intitolata la Casa di Riposo

    Si schierò apertamente contro le persecuzioni nazi-fasciste, salvando molte vite umane dalla follia hitleriana. Monsignor Amelio Vannelli, terranuovese, sarà degnamente ricordato grazie ad una serie di iniziative che prenderanno il via domani, con il contributo della compagnia “Dritto&Rovescio”. Alle ore 17 a La Traiana, borgo tanto caro ai Vannelli, sarà celebrata una Santa Messa in suo onore. Subito dopo sarà posta una targa commemorativa nella piazza della frazione. “Abbiamo pensato di ricordare e di festeggiare Don Amelio Vannelli, nominato Giusto tra le Nazioni, per il suo impegno a difesa e a sostegno dei più deboli e dei perseguitati come gli ebrei, che salvò
    mettendo se stesso in pericolo – ha spiegato Caterina Barbuti assessore alla cultura – . A lui verrà posta una
    targa in piazza alla Traina e gli verrà intitolata la casa di riposo di Terranuova Bracciolini”. Quest’ultima cerimonia si terrà domeniica 20 settembre alle ore 10:00. A corollario il saluto delle autorità, il corteo con la Società Filarmonica Giuseppe Verdi per le vie del paese con arrivo alla chiesa di S. Maria Nuova e la Santa Messa.
    Nel pomeriggio poi, presso la sala del consiglio, si terrà un incontro dal titolo “Ricordando Don Amelio” , con le testimonianze di Monsignor Donato Buchicchio, di Enrico Fink rappresentante della Comunità Ebraica di Firenze e del professor Carlo Fabbri. Nell’occasione, sarà tracciato un profilo del prelato attraverso le testimonianze di chi l’ha conosciuto e saranno letti brani legati all’impegno civile di Don Amelio nella lotta contro le persecuzioni nazi-fasciste. L’incontro sarà aperto dal sindaco Sergio Chienni.

    Marco Corsi
    Direttore Responsabile