mercoledì, Dicembre 7, 2022

Presentato a Firenze il libro sulla “Grande Guerra” scritto dai cavrigliesi Filippo Boni e Antonella Fineschi

E’ stato presentato nella sede istituzionale più importante della Toscana, a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto dagli autori, il libro “Di che reggimento siete, fratelli? – Cavriglia ed i suoi caduti nella Grande guerra”, curato dai cavrigliesi Antonella Fineschi e Filippo Boni, il cui scopo è ricostruire le vicende umane dei 152 soldati che, provenienti dal territorio cavrigliese, persero la vita durante la Grande Guerra. Un volume che ripercorre in maniera dettagliata quanto accade in un periodo storico drammatico. Il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, nel presentare la pubblicazione, ha ricordato che la storia locale oggi viene troppo spesso lasciata in ombra mentre la sua conoscenza è fondamentale. “Occorre invece capire e leggere i segni dei nostri territori per comprendere il respiro generale della storia”, ha detto. “E’ importante e per noi gratificante che la ricerca che abbiamo promosso esca dai confini cittadini e abbia una risonanza più ampia” ha invece ricordato uno degli autori, Filippo Boni, tra l’altro vice sindaco e assessore alla cultura del comune di Cavriglia. La Fineschi ha invece sottolineato che il lavoro tende a ricostruire il contesto sociale e familiare dei giovani cavrigliesi che partirono per il fronte. “Volevamo capire chi fossero e ricostituire le circostanze del sacrificio delle loro vite”, ha detto. Alla presentazione del libro era presente anche lo studioso Adalberto Scarlino del Comitato fiorentino per il Risorgimento.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile