domenica, Novembre 27, 2022

Patto di stabilità allentato per i comuni di Loro Ciuffenna e San Giovanni Valdarno

Sono cinquantadue i comuni toscani che entro fine anno potranno allentare il patto di stabilità. Soldi che avevano in casa ma che non potevano spendere. Tra questi San Giovanni Valdarno e Loro Ciuffenna, che grazie al cosiddetto “scambio” potranno investire nuove risorse. In totale gli enti del Granducato interessati al provvedimento potranno spendere entro dicembre 35 milioni e 100 mila euro in più. E’ il cossiddetto patto di stabilità orizzontale, che quest’anno ha visto nove amministrazioni comunali cedere una quota dei loro spazi finanziari e cinquantadue approfittarne. Il principio è quello dei vasi comunicanti e del fare squadra, con vantaggi per tutti: per chi riceve ma anche per chi cede, che nel 2016 e 2017 potrà spendere di più.”Abbiamo dato priorità ai comuni che avevano bisogno di una maggiore capacità di spesa per realizzare interventi strategici di interesse regionale – ha sottolineato l’assessore alla presidenza, Vittorio Bugli -: progetti e opere in settori determinanti che per 14 milioni e mezzo su trentatré riguardano scuole, la prevenzione del rischio idrogeologico o la messa in sicurezza dopo dissesti che ci sono già stati”. Il meccanismo del patto di stabilità orizzontale è semplice. Le nuove stringenti norme finanziarie impongono ogni anno ai comuni di non spendere oltre un certo tetto, anche se i soldi in cassa ci sono. C’è chi avrebbe bisogno di spendere di più o chi ad un certo punto dell’anno si accorge che spenderà di meno. In questo caso viene quindi ceduta la propria capacità di spesa ad altri enti.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile