lunedì, Novembre 28, 2022

Code al teatro Garibaldi di Figline per il rinnovo degli abbonamenti: qualcuno era in fila dalle 5 di questa mattina

E chi l’ha detto che la cultura non paga? In realtà in Valdarno in molti sono disposti ad alzarsi all’alba per sottoscrivere un abbonamento per assistere a rappresentazioni teatrali.

Ebbene, questa mattina scene da tregenda, peggio di quando esce un nuovo modello di telefonino, davanti al teatro Garibaldi di Figline: da oggi infatti riparte la campagna abbonamenti per la stagione 2015/2016. Fin dalle 5 c’erano già persone in coda e ovviamente con il passare dello ore la fila è aumentata fino ad arrivare alla metà della piazza dove è situato il teatro. Addirittura dai bar vicini hanno portato delle sedie per far riposare coloro che erano in attesa.

Il botteghino ha aperto alle 9 ed in molti hanno dovuto rinunciare a sottoscrivere l’abbonamento rimandando la questione ad un altro giorno o nel pomeriggio.

Con il fatto che quest’anno non c’è più lo spettacolo del venerdì- ci fanno sapere dal comune- i vecchi abbonati hanno dovuto rifare tutto da capo e quindi si è creato qualche disagio e delle file perchè la procedura è più lunga rispetto al semplice rinnovo.

E’ positivo comunque- dicono sempre dal Comune- che ci siano ancora dei cittadini che si mettono in coda per la cultura. Cercheremo nei prossimi giorni di alleviare i disagi .

 

 

 

 

 

Serena Paoletti
Serena Paoletti
Redattrice