29 Ottobre 2020 - 02:56

Terranuova. La strada di Campolacconi rimessa a nuovo grazie anche ai soldi dei cittadini. Un Consorzio “tuttofare”

Si può definire democrazia partecipata? Forse. Ma il termine non rispecchia del tutto quanto hanno fatto i residenti di Campolacconi, un piccolo agglomerato di case sulle colline di Terranuova. Loro, infatti, non si sono limitati a segnalare un problema o a decidere come e dove intervenire, ma hanno partecipato direttamente alla spesa. Lo hanno fatto attraverso il Consorzio Strada Vicinale Campolacconi, una realtà locale esistente da quasi un secolo, istituita nel 1918. Negli ultimi mesi i cittadini riuniti nel consorzio hanno partecipato, economicamente, ai lavori di manutenzione della strada di Campolacconi, di proprietà pubblico-privato. Costo, 134.000 euro iva inclusa. Il comune di Terranuova ha contribuito per il 49% , mentre il 51% è stato a carico dei residenti. Raffaele Sarli, presidente del Consorzio, ha ricordato come la viabilità nell’ultimo decennio, abbia subito profondi cambiamenti. “In passato questa strada aveva un uso esclusivamente di tipo rurale – ha detto – , di qui passavano buoi e carri, con l’avvento dell’industrializzazione, la trasformazione delle attività agricole e la comparsa di agriturismi, la viabilità è mutata andandosi a intensificare. Questo bisogno si è poi unito alla necessità di andare a recuperare una frana venutasi a creare con il tempo. L’operazione complessiva, data la portata degli interventi, non poteva essere realizzata dai soli cittadini – ha aggiunto – e quindi abbiamo richiesto l’intervento dell’amministrazione comunale, che ha contribuito in maniera decisiva, tanto che finalmente oggi, tutti insieme, raggiungiamo un grande risultato” Il sindaco di Terranuova Sergio Chienni ha invece ricordato che la strada di Campolacconi ha recuperato una migliore funzionalità e ha ringraziato i cittadini. “Sono quei risultati che sembrano piccoli – ha detto – , ma che sono importanti perché garantiscono la sicurezza e la funzionalità della viabilità oltre a contribuire al decoro urbano”.

Marco Corsi
Direttore Responsabile