giovedì, Dicembre 1, 2022

Rapina notturna in una villa del Valdarno. Il padrone di casa legato ed imbavagliato

Sono entrati all’interno della villa mentre i proprietari stavano dormendo e quando il padrone di casa, un imprenditore edile di 58 anni, si è svegliato di soprassalto, i rapinatori lo hanno legato ed imbavagliato. Poi, mentre gli altri componenti della famiglia assistivano terrorizzati alla scena, hanno svuotato la cassaforte. E’ stata una nottata di paura quella che ha vissuto, una famiglia di Poggio Bagnoli, nel comune di Pergine Valdarno. Il colpo è stato messo a segno due notti fa. L’imprenditore, la moglie e i due figli di 13 e 21 anni stavano tranquillamente dormendo e mai avrebbero pensato che di li a poco avrebbero vissuto un’esperienza traumatica. Quattro banditi con l’accento dell’est si sono avvicinati alla villa, sono saliti in terrazza e poi, praticando un forellino sulla finestra, sono riusciti ad aprirla e ad entrare all’interno dell’abitazione. Il padrone di casa, sentendo i rumori, si è alzato, ma è stato subito bloccato dai malviventi che lo hanno immobilizzato e legato. L’uomo, in base alla ricostruzione, avrebbe implorato i banditi di non far del male a moglie e figli, indicando loro dove si trovava la cassaforte. I due ragazzi, che tra l’altro non si erano accorti di niente e stavano ancora dormendo, in effetti, non sono stati toccati, così come la donna. Del resto l’obiettivo dei quattro era quello di arraffare più soldi possibili. Dopo aver prelevato i contanti, qualche migliaia di euro, i rapinatori se la sono svignata. A quel punto l’imprenditore, visibilmente sotto choc, è riuscito a liberarsi grazie all’aiuto dei familiari e ha telefonato ai carabinieri. Le indagini, ovviamente, sono in corso.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile