5 Dicembre 2020 - 00:37

San Giovanni. Nuove piste ciclabili in viale Gramsci, via Lavagnini e sul Ponte Ipazia. Ma bisognerà attendere

Nuove piste ciclabili a San Giovanni? Solo quando sarà attuato il piano del traffico. L’amministrazione comunale sta lavorando per favorire l’utilizzo delle due ruote, ma in un territorio urbanizzato come questo è impossibile prevedere nuovi percorsi per le biciclette senza una modifica alla viabilità esistente. E’ infatti naturale se sia necessario un restringimento di carreggiata. Viligiardi&C. hanno previsto in tutti i nuovi insediamenti strettamente connessi al sistema viario, la costruzione delle piste. “Ma di insediamenti, negli ultimi anni, non ne sono stati fatti, o ne sono stati fatti pochissimi a San Giovanni”, ha detto il primo cittadino. I progetti, ad ogni modo, ci sono e prevedono la costruzione di tratti di ciclabile in due arterie strategiche della città, a nord e a sud, via Spartaco Lavagnini e viale Gramsci. Un’altra pista per le biciclette sarà invece realizzata sul Ponte Ipazia. Nuove direttrici che assicureranno alla collettività nuove possibilità di mobilità. Gli amanti delle due ruote, che in Valdarno sono sempre più numerosi, in alcuni casi potranno lasciare in garage la macchina e pedalare in tranquillità, senza rischiare pericolosi incontri ravvicinati con auto e camion. L’automobile, infatti, è diventata ormai un indispensabile compagna di viaggio e per rendersene conto basta circolare, per qualche ora, sulle principali arterie del fondovalle, arrivate ormai al collasso. Molti utilizzano la propria vettura anche per spostamenti brevi, quando sarebbe invece opportuno utilizzare altri mezzi, bicicletta in primis. Le piste ciclabili, pur non rappresentando un’alternativa completa alla mobilità su quattro ruote, sono fondamentali per ridurre, almeno in parte, il traffico sulle strade e per invogliare sempre più persone ad utilizzare la bicicletta in tutta sicurezza.

Marco Corsi
Direttore Responsabile