lunedì, Novembre 28, 2022

Caso Farmacie. Bucci chiede una modifica dello statuto. “Chi governa sceglie le persone e se ne assume le responsabilità”

Un documento che punta a chiarire aspetti controversi della vicenda, legati all’assunzione di responsabilità sulla gestione e sull’andamento della società che controlla le Farmacie Comunali. Il movimento civico Prima Montevarchi, in queste ore, ha depositato una proposta di delibera per porre fine a quello che è stato definito “un indecoroso balletto scatenato da una faida politica in atto tra le varie fazioni del Pd e che sta minando l’azienda farmaceutica comunale”. Bucci&C. , nello specifico, hanno chiesto di modificare un articolo dello statuto per garantire una sinergia più ampia tra l’assemblea dei soci e l’amministratore, legando con un doppio filo il mandato politico-amministrativo del socio di maggioranza, che possiede il 99% delle quote societarie, e la durata in carica dell’amministratore stesso. “ L’Organo Amministrativo – si legge nella proposta di modifica – è nominato dall’assemblea, di norma resta in carica tre esercizi salvo che prima non scada o non cessi il mandato politico amministrativo del sindaco del comune che è socio di maggioranza”. In questo caso l’organo amministrativo scadrà in occasione dell’assemblea convocata per approvare il bilancio di esercizio. “In Italia occorre fare come nei paesi avanzati: chi governa sceglie chi mettere nei posti cruciali e se ne assume tutte le responsabilità di fronte ai cittadini”, ha concluso Bucci motivando la proposta.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile