martedì, Maggio 17, 2022

In terapia intensiva per una meningite virale. Paura per un 31enne ex calciatore dell’Atletico Figline

Si è sentito male oggi pomeriggio e gli accertamenti effettuati in ospedale hanno tolto ogni dubbio: meningite virale. Una forma per fortuna meno grave rispetto a quella batterica ma che ha comunque costretto un 31enne ex giocatore dell’Atletico Figline, ora dirigente, ad un ricovero nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale fiorentino di Ponte a Niccheri. I sanitari, ovviamente, lo stanno tenendo sotto controllo, verificando minuto dopo minuto il quadro clinico. La meningite virale è meno severa rispetto a quella batterica e in assenza di complicazioni porta ad una guarigione completa nel giro di una decina di giorni.

Marco Corsi
Direttore Responsabile