lunedì, Novembre 28, 2022

Petizione dei pendolari con appello al Presidente toscano Rossi: ” vogliamo più treni nelle prime ore del mattino”

Questa volta i pendolari del Valdarno si rivolgono direttamente al presidente della Regione Enrico Rossi. Un appello e una petizione affinchè l’ente toscano si adoperi per incrementare i convogli nelle prime ore del mattino: la petizione si può firmare on line sulla pagina Facebook del Comitato pendolari o direttamente sui treni.

“Noi, pendolari del Valdarno, ci rivolgiamo a Lei, Presidente Enrico Rossi, con un appello perchè possa risolvere il problema di centinaia di pendolari che non riescono ad arrivare la mattina a Firenze, poco prima delle ore 7, per entrare puntuali al lavoro. E’ possibile che molti pendolari debbano partire due ore prima, alle ore 5 dal Valdarno, arrivando con 1 ora di anticipo, o altrimenti in ritardo, perchè di quattro treni esistenti non ce n’è uno che arrivi 15 minuti prima delle 7 a Firenze S.M.Novella? Chiediamo un treno più veloce con qualche modifica di orario o fermata. Se Lei intervenisse, le nostre vite da pendolari potrebbero diventare migliori!”: questo il testo della petizione iniziata ieri mattina e che sembra stia raccogliendo molte adesioni. Dal Valdarno per Firenze mancano treni per raggiungere il capoluogo toscano nella fascia oraria dalle 5 alle 7.

Un disagio patito da molti viaggiatori che quindi hanno deciso di rivolgersi direttamente a Rossi. La raccolta di firme, che terminerà questa sera, è possibile anche in stazione e, come detto , a bordo dei treni frequentati dai pendolari.

Serena Paoletti
Serena Paoletti
Redattrice