giovedì, Dicembre 1, 2022

Via Chiantigiana. Cosa fare? Il sindaco Grasso chiede la riattivazione degli autovelox. Bucci. “Uscita irresponsabile”

Adesso è il momento del dolore. Ma passata l’ondata di emotività bisognerà gioco forza pensare a questa maledetta strada, via Chiantigiana, teatro di uno dei fatti di cronaca più tragici degli ultimi anni. Il semaforo non funziona da qualche settimana, l’arteria è scarsamente illuminata e la segnaletica, probabilmente, non è all’altezza. Cosa fare? Il sindaco Grasso, intanto, ha annunciato che scriverà al Prefetto per chiedere la riattivazione dell’autovelox, il cui box è ancora presente in via Chiantigiana, ma che ormai è spento da molti anni. Fu una circolare prefettizia a sospendere il funzionamento degli apparecchi, initilizzati in gran parte del territorio aretino. “L’autovelox può comunque rappresentare un deterrente per l’alta velocità”, ha detto il sindaco di Montevarchi. Un’uscita definita irresponsabile dal capogruppo di Prima Montevarchi Luciano Bucci. “La velocità non c’entra niente con l’incidente di ieri – ha detto il vulcanico rappresentante dell’opposizione -. Grasso, invece di spendere soldi per iniziative inutili, investa sulla sicurezza di via Chiantigiana, ripristinando una segnaletica ad hoc”. [images_grid auto_slide=”no” auto_duration=”1″ cols=”three” lightbox=”yes” source=”media: 12953,12954,12955,12956,12957,12958,12959,12960,12961,12962″][/images_grid]

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile