martedì, Dicembre 6, 2022

Prima Montevarchi presenta un’ interrogazione sulla segnaletica orizzontale delle strade cittadine. “Non esiste più”

Ieri pomeriggio, durante il consiglio comunale che si è tenuto a Montevarchi, il gruppo consiliare “Prima Montevarchi” ha presentato un’interrogazione in tema di sicurezza stradale. Argomento che era guà stato definito e che ha assunto una rilevanza ancora più forte alla luce del tragico incidente in cui ha perso la vita il piccolo Lorenzo Vanzi. “Non basta essere l’unico posto al mondo dove con un semaforo disposto a via libera con il verde si può collidere con altro mezzo ed avere la responsabilità del sinistro”, ha ironizzato il movimento civico, riferendosi all’impianto collocato all’imbocco del sottopassaggio di piazza Garibaldi. ” Siamo anche l’unico paese dove non è più visibile né una linea di stop, né un attraversamento pedonale né, tantomeno, una linea di mezzeria – ha aggiunto Prima Montevarchi – . La segnaletica orizzontale non esiste più, neanche negli incroci più pericolosi. Non ci sono risorse? Ma per spendere 10.000 euro per le sborgate pre-elettorali del sindaco e per presentare i libri dei compagni dell’assessore alla cultura ci sono: vergogna !”. Il gruppo consiliare ha quindi chiesto come intende muoversi l’amministrazione comunale e il documento è stato inoltrato anche al Prefetto di Arezzo.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile