martedì, Dicembre 6, 2022

Consiglio direttivo straordinario dell’Aquila Calcio. Profilo basso e nuovi acquisti per sostituire Sorbini. Ricorso in partenza

E’ stata un’autentica mazzata, difficile da digerire e naturalmente, da gestire. Passi per i 900 euro di multa comminati per le intemperanze dei tifosi, o per le due giornate di squalifica inflitte a mister Rigucci. Ma i cinque mesi di sosta forzata per Francesco Sorbini, appiedato dal giudice sportivo fino al 29 marzo 2016, nessuno se l’aspettava al Montevarchi Calcio. Nel tardo pomeriggio si è tenuta una riunione straordinaria del consiglio direttivo della società, nel corso della quale sono stati affrontati vari argomenti, compreso, ovviamente, il ricorso da presentare agli organi competenti. Ma andiamo con ordine. Il primo aspetto analizzato dal sodalizio di via Gramsci riguarda il rapporto con gli arbitri. I tesserati e gli stessi dirigenti, d’ora in avanti, saranno “invitati” a non prendere posizioni fortemente critiche nei confronti dei direttori di gara. “Dobbiamo prenderci le nostre responsabilità – ha detto il direttore generale Andrea Albizzi -. Non può essere sempre colpa degli arbitri o degli assistenti. Il messaggio che vogliamo lanciare è quello di una società compatta, che non si fa prendere dalla smania. Vogliamo poi rivolgere un appello ai nostri straordinari tifosi – ha aggiunto Albizzi -. Tifate con calore, ma senza intemperanze. Stiamo tranquilli e andiamo avanti tutti nella stessa direzione. Se si dovessero infatti verificare episodi extra calcistici sarebbe a rischio l’intero percorso che ha intrapreso la società”. Altro aspetto analizzato ieri sera, il futuro di Francesco Sorbini. E purtroppo chiaro a tutti che la stagione del forte attaccante rossoblù è compromessa in maniera quasi definitiva. Infatti, anche se il ricorso dovesse essere accolto, almeno parzialmente, il centravanti aquilotto si potrebbe veder ridotta la squalifica di un mese o poco più. Rientrerebbe quindi in campo a fine febbraio. E’ quindi necessario trovare velocemente un sostituto. La società aveva fissato per metà novembre un incontro per parlare di eventuali correttivi da apportare alla rosa. La riunione sarà anticipata di due settimane, in modo da individuare un calciatore di livello che possa prendere il posto di Sorbini ed essere già in campo con la nuova casacca i primi di dicembre. E gli acquisti potrebbero essere anche più di uno. Il terzo e ultimo aspetto analizzato riguarda il ricorso, che sarà presentato a breve anche con l’apporto delle immagini televisive.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile