martedì, Maggio 17, 2022

Ecco le opere rubate a Rigli e recuperate dalla Polizia di Arezzo. Sono state tutte riconsegnate all’artista

La Questura di Arezzo ha parlato di “indagine svolta con celerità e prontezza”. E’ quella che ha consentito di recuperare numerosi quadri e mobili che erano stati trafugati a fine ottobre da una casa colonica sulle campagne di Terranuova Bracciolini. Le opere erano di proprietà del noto artista Mario Rigli, che proprio tramite la nostra redazione aveva, con soddisfazione, annunciato di aver ritrovato un buon numero di pezzi. Dopo aver recuperato due quadri all’interno della Fiera Antiquaria di Arezzo, la polizia del capoluogo ha infatti avviato un’attività investigativa molto intensa che, nel giro di pochi giorni, ha consentito di individuare vari ricettatori, toscani e non,  e a ritrovare altro materiale artistico che era stato trafugato alle Gangherete. “Di particolare pregio – hanno detto in Questura – un dipinto ottocentesco a olio e tempera su tavola con cornice coeva del valore di circa 2.500 euro”. Tutte le opere sono state restituite a Rigli. Da Arezzo hanno poi fatto sapere che, nel corso dell’operazione, sono stati recuperati altri dipinti e mobili di antiquariato che, verosimilmente, sono stati prelevati indebitamente all’interno di abitazioni private. La polizia ha quindi invitato le vittime del reato a contattare direttamente la Questura.

 

Ecco le immagini dei pezzi recuperati e riconsegnati a Mario Rigli, arrivate direttamente dalla Questura di Arezzo

 

[images_grid auto_slide=”no” auto_duration=”1″ cols=”three” lightbox=”yes” source=”media: 13740,13739,13738,13737,13736,13735,13734,13741″][/images_grid]

Marco Corsi
Direttore Responsabile