lunedì, Gennaio 30, 2023

Sanità. La preoccupazione del presidente della Conferenza dei Sindaci del Valdarno. “Patti territoriali non del tutto rispettati”

“Dobbiamo stimolare e sollecitare i vertici della sanità valdarnese e aretina. Siamo infatti in una situazione di stallo, c’è un vuoto da parte degli organi decisionali e sinceramente sono un po’ preoccupato, anche perché non si stanno rispettando del tutti i patti territoriali”. Parole del presidente della Conferenza dei Sindaci del Valdarno Maurizio Viligiardi, che guarda con un po’ di apprensione a quello che sta accadendo nel mondo della sanità pubblica in Toscana e in particolare in provincia di Arezzo. Vicende che rischiano di avere ripercussioni anche sui servizi erogati ai cittadini, in particolare al Santa Maria alla Gruccia. “Quando siamo in una situazione rivoluzionaria come l’attuale c’è sempre un po’ di confusione – ha detto Viligiardi – e per questo bisogna prestare sempre più attenzione. Una cosa è certa. Non debbono esserci dubbi sul potenziamento della sanità territoriale”. Il presidente della Conferenza dei Sindaci ha un parametro preciso su cui basarsi: i patti territoriali. “ Fino a quando verranno rispettati bene – ha aggiunto -. Ultimamente però noto qualche lacuna. Vorrei infatti che certi servizi che sono previsti in quagli accordi venissero attivati quanto prima. Mi riferisco al melanoma center, ad una serie di risposte che devono essere date per alcuni reparti come l’ostetricia ginecologia e al ruolo che ha assunto il dottor Gialli il quale, essendo a capo anche del San Donato, spesso è più ad Arezzo che in Valdarno. Sono tutti aspetti da chiarire”. Per parlare di questo e di altro Viligiardi avrà un incontro, non ufficiale domani pomeriggio, con il dottor Enrico Desideri, in occasione dell’inaugurazione dei nuovi servizi all’interno del distretto socio sanitario di San Giovanni.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile