lunedì, Febbraio 6, 2023

Marcia della Pace. Molte adesioni ma anche alcune defezioni. La lista civica Terranuova In Comune rimarrà a casa

Dopo l’annuncio del gruppo consiliare capitanato da Marco Morbidelli, che non parteciperà alla Marcia della Pace di questa sera, un altro movimento civico di opposizione ha annunciato, in queste ore, che non prenderà parte all’evento. E’ la lista civica Terranuova In Comune, che ha spiegato i motivi della defezione. “Iniziative come questa non si presentano, ma si fanno, in silenzio e spontaneamente, altrimenti potrebbe sembrare la solita vetrina, la solita passerella di personaggi, di cui la comunità non ha bisogno”, ha spiegato il gruppo terranuovese. Pur condividendo la lotta al terrorismo in tutte le sue forme, Terranuova in Comune non parteciperà quindi alla fiaccolata. Una decisione presa dopo una consultazione tra il gruppo consiliare e la lista stessa. ” Se dovessimo organizzare una fiaccolata per ogni strage fatta in nome di un Dio – hanno aggiunto gli esponenti di opposizione -, saremmo sempre in strada. Non ci sono persone da convincere perché siamo tutti a favore della pace. Non c’è nessun messaggio di preghiera per i morti ed i feriti, che ognuno comunque esprime nei modi e nei tempi più consoni. Quindi, quale è in verità lo scopo di questa iniziativa? Una retorica delle parole e dei gesti che non serve a nessuno? Utilizziamo tempo e risorse, soprattutto a livello governativo centrale, per affrontare con maggiore forza la questione sicurezza!”. Nocentini &C. hanno poi ricordato che, se il sindaco di Terranuova voleva il sostegno politico del Consiglio Comunale, avrebbe dovuto convocarlo subito in seduta straordinaria, anche di giorno festivo, per avere un mandato politico di cui essere rappresentante. Ma ciò non è stato fatto. Resta sottinteso che la lista civica lascerà comunque a tutti i propri amici e sostenitori libertà di pensiero e di coscienza sulla partecipazione, o meno, alla marcia.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile