29 Ottobre 2020 - 03:24

Picchiata, legata al letto e rapinata. Momenti di terrore lunedì sera in una villa del Valdarno

Gravissimo episodio di cronaca nera lunedì sera in una villa sulle campagne del Valdarno Aretino, a Ponticino, nel comune di Laterina. Attorno alle 19.45 quattro malviventi con accento slavo sono entrati all’interno dell’abitazione forzando il portone d’ingresso. In casa si trovava una donna di 68 anni che stava aspettando il rientro dei familiari per la cena. I rapinatori hanno agito immediatamente: l’hanno immobilizzata, malmenata e legata mani e piedi al letto. Puntandole poi un coltello alla gola, l’hanno sbeffeggiata e le hanno chiesto dove si trovavano soldi e gioielli. L’anziana, in preda al terrore, ha fornito loro tutte le indicazioni e i quattro hanno arraffato contanti e preziosi, andandosene poi indisturbati con il bottino, che è piuttosto elevato. A fare la drammatica scoperta è stato il figlio della donna, che rientrato a casa poco dopo ha trovato la madre con un cerotto alla bocca legata ad un letto, sotto choc. Ha riportato solo qualche piccola escoriazione, ma le ferite più gravi sono quelle psicologiche, dato che difficilmente potrà dimenticarsi di questa terribile esperienza. Sul posto si sono portati i carabinieri, che hanno avviato immediatamente le indagini.

Marco Corsi
Direttore Responsabile