martedì, Febbraio 7, 2023

Agenti di Trenitalia sui convogli toscani a caccia dei “portoghesi”. Obiettivo: contrastare il fenomeno dell’evasione

E’ partita questa mattina, in Toscana, l’operazione “In Treno con Biglietto”, predisposta da Trenitalia per controllare che i passeggeri abbiano acquistato regolarmente il tagliando. Cinquanta gli agenti che saranno impegnati lungo le tratte ferroviarie. L’obiettivo è chiaro: contrastare il fenomeno dell’evasione che comporta una diminuzione di risorse destinate al servizio ferroviario regionale. Non sarà un’operazione circoscritta, ma programmata nel corso dell’anno, e riguarderà non solo la Toscana, ma tutte le regioni italiane. Come hanno ricordato da Trenitalia, salirà su ogni convoglio un team formato da almeno cinque agenti, numero ideoneo anche per prevenire e reprimere eventuali reazioni scomposte,che si muoverà sia in stazione che all’interno degli scompartimenti per verificare che i viaggiatori abbiano il biglietto o l’abbonamento. “Questo nuovo approccio al fenomeno dell’evasione – hanno ricordato dall’azienda di trasporti – ha un duplice scopo: innanzitutto educativo, con il lancio di messaggi positivi che invitano al rispetto delle regole; dall’altro va a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori, che pagano il biglietto e l’abbonamento, e delle Regioni, cui compete l’onere di finanziare il servizio. Maggiori risorse consentono di investire di più nel miglioramento del servizio”.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile