domenica, Febbraio 5, 2023

“L’Unione dei Tre Colli completamente svuotata. E i cittadini non sono stati informati”. La denuncia del gruppo Pergine Volta Pagina

“Procedere verso nuovi assetti istituzionali, considerato che l’Unione dei Tre Colli è rimasta una scatola vuota svuotata di ogni funzione”. La proposta è del gruppo consiliare “Pergine Volta Pagina”, che ha preso posizione dopo che il consiglio comunale di Pergine Valdarno, nella seduta di venerdì scorso, ha deciso di revocare le funzioni di riscossione tributi, catasto, polizia municipale e amministrativa locale, che erano in carico all’organismo sovracomunale. La giunta Neri sta definendo, con il comune di Laterina, una convenzione per assicurare la continuità dei servizi, ma L’Unione dei Tre Colli comunque, per diversi mesi, continuerà a pesare sulle casse del comune di Pergine. Il gruppo capitanato da Matteo Bruni, pur ritenendo conclusa l’esperienza dell’organismo, ha deciso di astenersi quando è stata chiamata ad esprimersi sulla revoca delle funzioni. “Il sindaco – hanno detto i membri dell’opposizione – non ha mantenuto gli impegni presi a suo tempo che puntavano ad informare la cittadinanza sugli sviluppi dell’Unione stessa e sulla sua stessa decadenza”. Insomma, la popolazione non sarebbe stata mai messa a conoscenza delle prospettive, assai fosche, dell’ente sovracomnale. Il Gruppo Pergine Volta ha ricordato, tra l’altro, di aver chiesto ufficialmente un consiglio comunale aperto o, in alternativa, di mettere in calendario una serie di incontri con tutti i cittadini per informarli dell’attuale situazione e della fase di cambiamento in atto.
Richieste che non hanno avuto seguito. “Giungiamo così al completo annientamento delle funzioni dell’Unione, senza
aver dato seguito all’impegno preso dall’amministrazione di valutare e discuterne con tutti i cittadini”, ha concluso Pergine Volta Pagina.Da qui la decisione di astenersi.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile