lunedì, Febbraio 6, 2023

Ispezione dei Nas ieri al centro cottura che serve le mense scolastiche di Figline Incisa. Il comune: “tutto nella norma”

Nella giornata di ieri i Carabinieri dei Nas (Nucleo Antisofisticazioni e Sanità) hanno bussato alla porta del centro cottura di Figline Incisa nel quale viene preparato il cibo servito poi nelle mense scolastiche della città. Il servizio è gestito per conto del comune da Ladisa. Sono stati controllate sia le autorizzazioni, sia gli alimenti, compresa ovviamente la loro conservazione e sono state verificate anche le condizioni igienico sanitarie della struttura. L’amministrazione comunale di Figline ha sottolineato come i controlli non abbiano evidenziato alcuna anomalia, tanto che le forze dell’ordine non hanno ritenuto necessario inoltrare alcuna segnalazione alla Asl e di non elevare sanzioni amministrative. Nello specifico l’ispezione ha sancito la corretta intestazione dell’autorizzazione sanitaria/Dia notifica alimentare, la corretta predisposizione delle procedure di autocontrollo HACCP, il corretto aggiornamento delle schede di rilevazione delle temperature dei frigoriferi, il corretto aggiornamento delle schede di registrazione delle pulizie, la conformità delle condizioni strutturali ed igienico-sanitarie dell’attività, la corretta conservazione degli alimenti ed ha rilevato le attestazioni di partecipazione ai corsi per alimentaristi del responsabile dell’autocontrollo e del restante personale. ” Tutti gli alimenti – hanno aggiunto dal Palazzo Comunale – sono risultati adeguatamente conservati e in corso di validità. Nessuna osservazione, inoltre, è stata presentata da parte dell’Ispettorato del Lavoro, che ha condotto controlli sempre nella giornata di ieri sul personale di Ladisa”. La settimana scorsa c’era stato un controllo anche da parte della Asl e non erano state rilevate difformità. La sindaca di Figline Incisa Giulia Mugnai ha sottolineato che quello che hanno accertato i Nas è comunque dovuto, in quanto è normale pretendere nelle mense scolastiche una corretta conservazione dei cibi e condizioni igienico-sanitarie ottimali. ” Credo comunque che questi controlli rappresentino per tutti un ulteriore elemento di rassicurazione – ha detto la sindaca – : prima di tutto per la salute dei nostri alunni e poi per il personale che ogni giorno lavora nelle mense e la cui professionalità a volte rischia di essere messa ingiustamente in discussione”. Intanto il comune ha annunciato che da oggi produrrà, a campione, una serie di informazioni sul menu scolastico, nel quale saranno elencati non solo i piatti serviti, ma anche gli ingredienti e loro provenienza.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile