domenica, Gennaio 29, 2023

Inaugurati i lavori di riassetto spondale dell’Ambra. Investimento da 800.000 euro

I lavori sono durati un anno e sono costati complessivamente 800.000 euro. Consentiranno di proteggere l’abitato di Ambra dalla piena dell’omonimo torrente con tempo di ritorno duecentennale. Questa mattina è stato inaugurato l’intervento di riassetto spondale e il nuovo argine di riparo del fiume Ambra. Alla presenza, tra gli altri, del presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai, dell’ex assessore Perferi e del sindaco di Bucine Pietro Tanzini sono stati illustrati, nel dettaglio, i termini dei lavori e gli scopi. E’ stata realizzata, all’interno del centro abitato di Ambra, un argine di riparo in terra tra il Ponte della SR540 fino a valle del Mulino del Ponte, per una lunghezza complessiva di circa 700 metri. Sono stati inoltre colocati quasi 3.000 mc di massi ciclopici a protezione delle due sponde del torrente, danneggiate durante l’ultima alluvione. La consegna dei lavori è avvenuta il 29 ottobre 2014 e il cantiere è stato tolto il 3 novembre scorso.

L’intervista al presidente della Provincia di Arezzo Roberto Vasai

L’intervista all’ex assessore provinciale alla difesa del suolo Antonio Perferi

L’intervista al sindaco di Bucine Pietro Tanzini

 

Le immagini dell’inaugurazione

[images_grid auto_slide=”no” auto_duration=”1″ cols=”five” lightbox=”yes” source=”none”][/images_grid][images_grid auto_slide=”no” auto_duration=”1″ cols=”five” lightbox=”yes” source=”media: 16203,16202,16194,16195,16201,16192,16204,16200,16199,16198,16197,16196,16206,16207,16193″][/images_grid]

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile