martedì, Febbraio 7, 2023

Svolta nell’inchiesta su Banca Etruria. Indagati Lorenzo Rosi e l’ex membro del Cda Nataloni

La notizia è stata riportata questa mattina da due autorevoli quotidiani, il Corriere della Sera e il Messaggero. Arrivano i primi risultati dell’inchiesta aperta dalla Procura di Arezzo sul caso Banca Etruria e i ci sono i primi due indagati: Lorenzo Rosi, ex presidente e Luciano Nataloni, ex membro del consiglio di amministrazione. L’accusa nei loro confronti sarebbe “omessa comunicazione di conflitto d’interessi”. In base alle risultanze degli inquirenti, avrebbero percepito finanziamenti da Banca Etruria, alcuni dei quali finiti nelle sofferenze, senza comunicarlo al mercato. Il periodo di riferimento è quello legato al biennio 2013-2014 e le contestazioni si rifanno alla relazione di Bankitalia, da cui poi scaturì il commissariamento dell’istituto. Si parla di pratiche di finanziamento per 185 milioni di euro, 9 milioni dei quali in capo a Rosi e Nataloni, svolte in situazioni di conflitto d’interesse. La lista degli indagati potrebbe aumentare nei prossimi giorni.

Marco Corsi
Marco Corsi
Direttore Responsabile